Home Le ricette Prodotti di stagione Oggi cucino Diete Ricette per... Personaggi Glossario La rivista Video Eventi Nuove aperture I libri InformaBio Alimentazione&Salute Io viaggio bio

Gita a Bologna
Bologna, città per tutti i gusti

Rating: Rating Staar 1Rating Staar 2Rating Staar 3Rating Staar 4Rating Staar 5 93 voti (clicca per votare)

Stefania Colombo

La Dotta, la Rossa e la Grassa. Così viene definita, a seconda dei casi, la città di Bologna. Questo per via della sua antichissima università che richiama ancora oggi studenti provenienti da tutto il mondo, per il colore dei tetti delle case e infine per la cucina, sontuosa e opulenta, ma degna dei palati più severi ed esigenti.

Intorno a Piazza Maggiore

Il punto di partenza, ovvio ma non scontato, è Piazza Maggiore con la meravigliosa Fontana del Nettuno. Chi desidera concedersi una sosta all'insegna dell'ottima cucina avrà qui l'imbarazzo della scelta: dall'Antica Trattoria del Reno, dove vale la pena assaggiare il finto farro e il tortello con fave e carciofi, al pub-bistrot Lortica che offre gustosi piatti vegetariani e vegani, rigorosamente bio, ma anche una ricchissima carta di vini, oltre a succhi e spremute fresche e ottime birre artigianali. E poi il Fram, perfetto per chi sente nostalgia dei bistrot francesi, ma non vuole rinunciare alla cucina italiana 100% e bio. Qui ogni mattina si servono fra le migliori colazioni bio e vegan della città, a base di yogurt fresco, muesli, torte di ogni tipo, mentre a pranzo si possono gustare ottime zuppe, insalate fresche e torte salate vegane. Per gli irriducibili della pizza c'è Berberè-Alce Nero, attualmente uno dei migliori locali in cui gustare questo piatto in versione bio e super digeribile. In direzione San Vitale, vale la pena fare una sosta alla gelateria Stefino Bio Veg, gelato artigianale bio ed equo e solidale, dove si possono assaggiare i gusti tradizionali fragola e cioccolato o quelli più insoliti come il mediterraneo a base di pistacchio, mandorle e pinoli. E chi non rinuncia al fast food, ma lo pretende bio e vegan, ecco Cento3Cento Veg, paninoteca artigianale vegetariana e fast food biologico che propone panini alla piastra e golosità gastronomiche esclusivamente bio, vegane e vegetariane.

Bio delizie in zona Due Torri

La Torre degli Asinelli, una delle poche superstiti di quell'antica tradizione nobiliare che imponeva di erigere torri altissime recanti il nome di famiglia, merita la fatica di salire i 498 gradini della scalinata interna, per godere di una vista a 360 gradi sui rossi tetti della città. Una volta scesi "a terra" per dare sollievo ai piedi indolenziti, potete fare visita alla Bio Profumeria: piccolo negozio di cosmesi eco-bio e prodotti naturali per la bellezza e la cura della persona. Lì vicino c'è anche la Garisenda, altra torre bolognese, un po' più bassa e non visitabile all'interno. Per un tuffo in un locale davvero storico suggeriamo il ristorante naturale Clorofilla, poco lontano dalle torri, sempre una certezza per un pranzo sano e buono, tra i cui piatti spiccano bistecca seitan, wurstel vegetali, medaglioni al tofu e spinaci, centrifugati di frutta e verdura fresca, numerose e diversissime insalate. Per una pausa ristoratrice o una merenda golosa poco lontano c'è il Centro Natura: self service e ristorante per piatto gustosi e 100% bio che, a partire dalle 15.30, serve anche tisane e infusi, snack dolci e salati per una merenda sana e genuina.

Nei sotterranei e fuori città

Bologna è una città da scoprire anche nel suo sottosuolo: dal percorso di 800 metri che si snoda lungo il torrente di Aposa, sotto le mura e a ritroso nel tempo, ai bagni di Mario, una cisterna magnificamente affrescata, fino all'acquedotto romano che ha origine nelle falesie di Pontecchio Marconi. Una volta "riemersi", appena fuori Bologna, c'è Dulcamara, un agriturismo che è innanzitutto filosofia di vita: con le visite e gli stage in fattoria e il laboratorio di cucina. Il ristorante propone piatti i cui ingredienti e materie prime sono di produzione propria (fin quanto possibile) e le ricette sono una riscoperta di sapori tradizionali in una continua ricerca di biodiversità a tavola (da provare le lasagne, tipiche bolognesi, in versione veg). L'agriturismo è anche fattoria didattica, organizza diverse attività per bambini e serate a tema per adulti e famiglie, in un clima molto amichevole e di estrema attenzione al consumo consapevole e alla salvaguardia della biodiversità. Gli amanti del vino possono fare una visita all'agriturismo la Roverella, con viste mozzafiato e serate a tutto gusto (le crescentine fritte il mercoledì e il tutto veg al venerdì).

Andar per parchi e agriturismi

Chi ama le bellezze naturali anche in città, a Bologna c'è solo l'imbarazzo della scelta: dall'Orto Botanico dell'Università di Bologna, uno dei più antichi in Italia, ai Giardini Margherita che, inaugurati nel 1879, sono il più esteso parco cittadino con i suoi 26 ettari. All'interno del giardino è stato creato dal Wwf, nota associazione ambientalista, uno stagno didattico che ricostruisce la flora e la fauna tipiche di un acquitrino, con tanto di chalet in legno, ponticello e isola artificiale, in cui i bambini possono giocare e imparare. Anche il Parco San Michele in Scoto merita una visita: sorge sull'omonimo colle e ospita un bellissimo monastero dalla cui balconata un tempo si godeva di un ampio scorcio sulla città. Non è da meno il paesaggio che si può ammirare all'agriturismo Il Cucco, azienda agricola bio in cui, una parte della produzione di ortaggi, viene trasformata da un artigiano locale in specialità gastronomiche che entrano a far parte di numerosi piatti serviti nel ristorante e
possono essere acquistate anche in loco, come la marmellata di pere alla mostarda di zucca violina. Per chi viaggia verso Modena suggeriamo l'agriturismo Fattoria Quercia, situato in collina in posizione panoramica, offre ai propri ospiti la possibilità di gustare e acquistare i vini bio qui prodotti e partecipare a corsi di cucina o di panificazione casalinga o a visite guidate alle aziende Ducati e Ferrari, perché non di solo bio vive l'uomo!

Agenda di viaggio

Dove mangiare, dormire e fare acquisti

Antica Trattoria del Reno, via del traghetto 5/3 Bologna, tel. 0514129341
Lortica, pub bistrot Via Mascarella, 26 Bologna, tel. 0515876455
Fram, ristorante bar bio Via Rialto 22/C Bologna, tel. 3334355545
Berberè-Alce Nero, pizzeria bio Via Petroni 9c Bologna, tel. 0512759196
Stefino Bio Veg, gelateria via San Vitale 37/a Bologna, tel. 0515874331
Cento3Cento Veg, fast food bio Via Centotrecento, 12/a Bologna, tel. 3429819151
Bioprofumeria, Via San Vitale, 36 Bologna, tel. 0518491163
Ristorante Clorofilla, Strada Maggiore 64/c Bologna, tel. 051235343
Centro Natura, ristorante Via degli Albari, 4° Bologna, tel. 051235643
Dulcamara, agriturismo Via Tolara di Sopra, 78 Ozzano dell'Emilia (BO) tel. 051796643
La Roverella, agriturismo Via San Martino, 1 Località Ponte Ronca Zola Predosa (BO), tel. 051756763
Azienda agrituristica Il Cucco Via Nazionale, 83 Altedo di Malalbergo (BO) tel. 0516601124
Fattoria Quercia Via Mulino 909 Castello di Serravalle Valsamoggia (BO) tel. 0516703218

 

 

 


  • Cucina Naturale n.1 1/2017
  • Cucina Naturale n.11 11/2016
  • Cucina Naturale n.10 10/2016
Ul cerca ricette
Cerca fra le ricette presenti sul nostro database
Parola chiave:
News
Iscriviti alla Newsletter di Cucina Naturale.

News
Registrati gratuitamente per poter commentare le nostre ricette!

 

 

Video ricetta 

 

Involtini di carta di riso

Video della ricetta in copertina del numero di dicembre di Cucina Naturale

Guarda il video

 

 

 

 

 

 

News
Quando acquisti dell'acqua, badi soprattutto a...
Che abbia un basso residuo fisso
Che sia con poco sodio
Soltanto al gusto
Che sia ricca di minerali
Archivio Sondaggi
Copyright İ 2006-2017 Tecniche Nuove SpA - Via Eritrea 21, 20157 Milano - P.I. 00753480151 • Privacy - Design e Sviluppo CMS Time&Mind